Born-Digital Design Records

Il volume, edito dalla Society of American Archivists e curato da Samantha Winn, vuole proporsi come uno strumento di guida per gli archivisti che si occupano di design dei contenuti nativi digitali.

Su iniziativa di SAS, Society of American Archivists, è stato pubblicato il volume “Born-Digital Design Records”, a cura dell’accademica Samantha Winn.

Il lavoro raccoglie contributi e testimonianze di svariati esperti e professionisti e si compone di tre moduli pensati come strumenti di guida e supporto per gli archivisti impegnati in attività di design dei contenuti “nativi digitali”:

  • Module 24: Navigating the Technical Landscape of Born-Digital Design Records”: una panoramica sui più comuni workflow, software, strumenti di base, tipologie di dati, criticità tecniche e terminologie usati nelle attività di design construction e digital design
  • Module 25: Emerging Best Practices in the Accession, Preservation, and Emulation of Born-Digital Design Records”: modulo di preparazione - attraverso la fornitura di documenti come manifesti istituzionali, policy relative alle collezioni e altre risorse - alla conservazione a lungo termine dei contenuti “nativi digitali”
  • Module 26: Case Studies in Born-Digital Design Records”: raccolta di cinque casi studio istituzionali in materia di design dei contenuti “nativi digitali”.

Leggi la recensione completa sul sito della Society of American Archivists.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/11/04 17:50:00 GMT+1 ultima modifica 2022-11-07T15:42:08+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina