Cloud PA: un approfondimento sullo stato dell'arte

Andrea Tironi pubblica sul sito di Agenda Digitale un approfondimento in tema di Cloud PA partendo dalle sue origini per indagarne impatto e strategia.

Su Agenda Digitale è stato pubblicato l'articolo "Cloud PA, a che punto siamo: tutti i cambiamenti in corso", a firma di Andrea Tironi.

Nell'introduzione si legge quanto segue: "Le due prossime sfide della PA sono l’interoperabilità dei dati e il cloud. Se delle possibilità associate all’interoperabilità si è parlato anche in merito ad ANPR, sul cloud lo scenario sta cambiando molto velocemente grazie all’azione dell’ACN – Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale e al MITD – Ministero dell’Innovazione e Transizione Digitale, che hanno preso il testimone dall’AGID – Agenzia per l’Italia Digitale. Il mese di marzo 2022 si è quindi posto come un mese caldo per capire come i temi Banda ultra larga e cloud potranno svilupparsi in Italia. La sfida rimane aperta con scadenza 2026: ridurre il numero di datacenter della PA dagli 11.000 attuali, possibilmente eliminando quelli più piccoli e migliorando la cybersicurezza per preservare i dati patrimonio immateriale del nostro Paese. Per capire l’evoluzione in atto, seguiamo l’iter avvenuto nel tempo per arrivare ai giorni nostri".

Tra glia argomenti trattati:

  • Cloud PA, gli albori del progetto
  • Il censimento Agid
  • L’impatto della pandemia
  • La strategia Cloud Italia
    • Cosa dice il regolamento Cloud
  • Cloud PA, i prossimi interventi: la roadmap
  • L’impatto del bando PSN
  • Conclusione

Continua a leggere sul sito di  Agenda Digitale.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/04/12 16:28:07 GMT+2 ultima modifica 2022-04-12T16:28:07+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina