Diritto all'oblio e diritto di cronaca: un pronunciamento della Corte europea dei diritti dell'uomo

Pubblicato su Agenda Digitale un approfondimento a cura di Massimo Borgobello sulla sentenza della Corte Europea dei diritti dell'uomo che ha formulato un nuovo pronunciamento sul bilanciamento tra il diritto all'oblio e il diritto di cronaca.

Con una sentenza depositata lo scorso 25 novembre, la Corte Europea dei diritti dell'uomo ha formulato un nuovo pronunciamento sul bilanciamento tra il diritto all'oblio e il diritto di cronaca.

Nello specifico, la Corte ha respinto il ricorso di una testata online che, dopo essere stata condannata a risarcire i danni di immagine per la mancata deindicizzazione di un articolo, aveva chiesto a sua volta di essere risarcita per la violazione del proprio diritto all'esercizio di cronaca, appellandosi ai principi sulla libertà d'espressione sanciti dall'articolo 10 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo.

Su Agenda Digitale, un articolo a firma di Massimo Borgobello approfondisce l'argomento e presenta le motivazioni della sentenza.

Leggi l'articolo completo sul sito di Agenda Digitale.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/12/09 19:00:00 GMT+2 ultima modifica 2021-12-09T13:02:13+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina