Documenti fiscali informatici: tenuta e conservazione vanno gestite distintamente

L'Agenzia delle Entrate fornisce un chiarimento in merito alla tenuta e alla conservazione dei documenti fiscali informatici con una risposta pubblicata il 9 aprile scorso.

Con la risposta n° 236 del 9 aprile 2021, Agenzia Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla tenuta e conservazione dei documenti fiscali informatici.

"Se i documenti fiscalmente rilevanti consistono in registri tenuti in formato elettronico - si legge su Fisco Oggi - non devono essere stampati fino al terzo (o sesto per il solo 2019) mese successivo al termine di presentazione della relativa dichiarazione dei redditi, salvo esplicita richiesta in sede di accesso, ispezione o verifica, ed entro lo stesso periodo vanno posti in conservazione, nel rispetto delle norme relative alla conservazione digitale dei documenti (Dm 17 giugno 2014 e Cad), se si intenda mantenerli in formato elettronico, o stampati in caso contrario. La tenuta e la conservazione sono concetti e adempimenti distinti anche se in continuità.".

Leggi l'articolo completo sul sito di Fisco Oggi.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/04/15 13:00:00 GMT+2 ultima modifica 2021-04-15T12:15:03+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina