Documento di Gara Unico Europeo: consultazione sulle Regole tecniche per la compilazione

Fino al 15 marzo sarà possibile commentare la bozza messa a punto dall’Agenzia per l’Italia Digitale

L’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid) ha lanciato una consultazione sulle “Regole tecniche per la compilazione del DGUE elettronico italiano- eDGUE-IT”, documento in via di preparazione per definire il modello dei dati e le modalità tecniche di definizione del Documento di Gara Unico Europeo elettronico italiano in formato strutturato XML, conforme al modello dati di scambio definito dalla Commissione europea.

La consultazione - si legge in una nota - è finalizzata ad aggiornare il documento indirizzato ai progettisti e realizzatori dei servizi informatici per la produzione del DGUE elettronico, ai fini del suo utilizzo da parte degli operatori economici e delle stazioni appaltanti, nonché degli organi di controllo individuati dal Codice stesso.

Il documento è stato prodotto nell’ambito del progetto finanziato dal programma CEF Telecom 2016-IT-IA-0038 European Single Procurement Document (ESPD), coordinato da AgID e partecipato da ANAC, CONSIP IntercentER, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, UNIONCAMERE.

Obiettivo del progetto è l’adozione e la diffusione del Documento di Gara Unico Europeo elettronico (DGUE) in un formato comune ed interoperabile, al fine di facilitare la partecipazione degli operatori economici alle procedure di affidamento dei contratti pubblici nell’ottica del Mercato Unico Europeo.
La consultazione resterà aperta fino al 15 marzo. Per inviare contributi, in italiano o in inglese, sarà possibile scrivere all’indirizzo eprocurement@agid.gov.it, compilando il modulo scaricabile nella sezione informativa sul“Progetto CEF ESPD” del sito di Agid.

Al termine di questo percorso, il documento sarà pubblicato come allegato alle “Regole Tecniche aggiuntive per garantire il colloquio e la condivisione dei dati tra sistemi telematici di acquisto e di negoziazione”, emanate con Circolare n. 3 del 6 dicembre 2016 in attuazione dell’art. 58 comma 10 del Decreto legislativo n. 50 del 2016.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina