Giustizia digitale, una sentenza

Il Consiglio di Stato: il deposito degli atti in modalità telematica consentito fino alle ore 24 dell’ultimo giorno valido

Il Consiglio di Stato ha stabilito che ai sensi delle nuove norme in materia di processo digitale, il deposito degli atti in modalità telematica è considerato perfezionato e tempestivo fino alle ore 24 dell’ultimo giorno consentito. Non esiste quindi alcun obbligo di effettuare il deposito entro le prime 12 ore dell’ultimo giorno. Il pronunciamento è contenuto nella sentenza n° 3419 dello scorso 24 maggio, oggetto di approfondimento su Giurdanella.it.

Il Consiglio di Stato - si legge nell’articolo - respingendo l’eccezione di tardività della memoria di replica, poiché depositata telematicamente alle ore 19:52 dell’ultimo giorno, chiarisce che nel Processo Amministrativo Telematico l’orario non rileva, essendo ammissibili e tempestive anche le memorie e i documenti depositati dopo le ore 12 dell’ultimo giorno.

Leggi l’articolo integrale su Giurdanella.it

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/06/18 09:00:00 GMT+2 ultima modifica 2019-06-11T17:02:28+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina