Il web semantico per la valorizzazione degli archivi fotografici

In occasione dell'inaugurazione delle Gallerie d'Italia, tenutasi a Torino, sul sito Regesta.com Giovanni Bruno e Fabiana Guernaccini raccontano il progetto che vuole valorizzare la collezione di 7 milioni di immagini dell’archivio Publifoto basandosi sull’adozione di soluzioni di web semantico.

Su Regesta.com, presentando la recente inaugurazione di Gallerie d’Italia - spazio espositivo e multimediale dedicato alla fotografia realizzato da Intesa Sanpaolo a Torino, attingendo a una collezione di 7 milioni di immagini dell’archivio Publifoto - Giovanni Bruno e Fabiana Guernaccini illustrano le principali caratteristiche e finalità del progetto che ha portato alla valorizzazione dell’archivio fotografico, basato sull’adozione di soluzioni di web semantico.

Il progetto dell’Archivio storico Intesa Sanpaolo - si legge nell’articolo - abbraccia la filosofia del Web semantico, come già fatto in precedenza con i dati relativi agli Scritti di personalità delle banche, pubblicati dal 2016 all’indirizzo https://dati-asisp.intesasanpaolo.com/lod/, e sbarca online, rendendo disponibili in Linked Open Data le prime 630.018 triple, pubblicate secondo le ontologie del Progetto ArCo, la rete di ontologie per la strutturazione della conoscenza per i beni culturali avviata da ICCD nel 2017. Intesa ha scelto infatti di condividere questo enorme patrimonio di conoscenza sulla storia del nostro Paese aprendo ulteriormente i dati scegliendo le tecnologie LOD. Il progetto, in continuo aggiornamento, ha visto la pubblicazione di migliaia di schede, le cui informazioni sono state modellate a partire dalla classe arco:PhotographicHeritage, dedicata alla rappresentazione dei beni fotografici e delle caratteristiche della fotografia connesse: la descrizione fisica dell’oggetto, che comprende misure, tecnica di realizzazione e stato di conservazione, la descrizione del soggetto, l’appartenenza a serie e servizi, le mostre nelle quali le fotografie sono state esposte, le attribuzioni, la località di realizzazione degli scatti e le informazioni sui diritti connessi alle immagini sono alcune delle informazioni accessibili dalla navigazione dell’interfaccia dedicata”.

Leggi l’articolo integrale sul sito di Regesta.com.

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina