L'intelligenza artificiale al servizio di una migliore accessibilità dei contenuti digitali a carattere culturale

La Digital Preservation Coalition presenta il progetto Aeolian (Artificial Intelligence for Cultural Organisations) che vuole coinvolgere ricercatori, informatici, archivisti e professionisti della conservazione digitale nello studio di come le tecnologie di intelligenza artificiale possano migliorare l’accessibilità ai contenuti digitali a carattere culturale.

Nell’ambito di una partnership angloamericana, è stato lanciato il progetto Aeolian (Artificial Intelligence for Cultural Organisations), finalizzato al coinvolgimento di ricercatori, informativi, archivisti e professionisti della conservazione digitale nello studio di come le tecnologie di intelligenza artificiale possano migliorare l’accessibilità ai contenuti digitali a carattere culturale.

Il progetto durerà due anni ed è aperto alla collaborazione di altre realtà.

Il 7 luglio le sue attività verranno ufficialmente avviate e presentate con un workshop online

Leggi la notizia completa sul sito della Digital Preservation Coalition.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/05/26 13:30:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-26T11:34:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina