Londra 2012: tutti i dati on line, ma tra 15 anni

L’Archivio Nazionale inglese ha raggiunto un accordo con i promotori dei Giochi che porterà alla conservazione, e a partire dal 2027 anche alla pubblicazione di tutti i contenuti digitali prodotti nell’ambito della loro organizzazione. Tra i dati, in questo caso disponibili fin da subito, figurano anche i materiali pubblicati sui siti e sui social media legati all’evento

foto tratta dal profilo Flickr di Alexander Kachkaev, rilasciata con licenza Creative Commons Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)L’accordo, informa una nota dei National Archives, è stato preso con l’Associazione Olimpica Britannica (BOA), il Comitato Organizzatore Londinese dei Giochi Olimpici e Paraolimpici (LOCOG), e il Comitato Olimpico Internazionale (IOC).

Il trasferimento dei materiali comincerà a partire dall’anno prossimo e, una volta completato, porterà sui server oltre 5 terabyte di dati, paragonabili a una striscia di documenti cartacei della lunghezza di circa 50 km. Tra i contenuti figureranno la corrispondenza elettronica interna tra i promotori dei Giochi, le e-mail scambiate con l’esterno, le informazioni relative ai contratti e agli aspetti economici, e moltissimi altri dati che permetteranno di svelare i meccanismi della macchina organizzativa messa in piedi per permettere lo svolgimento della manifestazione.

Non mancheranno inoltre, e rispetto ad analoghe iniziative di questo genere si tratta della grande novità, le informazioni pubblicate on line sui siti ufficiali legati ai Giochi e i loro canali social. In questo caso parte dei materiali è già accessibile nella collezione tematica sulle Olimpiadi creata dai National Archives, e per la loro fruizione, precisa la nota dell’istituzione, non sarà necessario attendere 15 anni così come invece disposto per gli altri contenuti che andranno a costituire l’archivio olimpionico. Quest’ultimo avrà inoltre anche una sua sezione multimediale, popolata di materiali audio e video che saranno conservati e resi disponibili dall’Archivio Nazionale del British Film Institute.

“Siamo orgogliosi di conservare i materiali relativi alla terza edizione dei Giochi londinesi così come abbiamo fatto per quelle svoltesi nel 1908 e nel 1948”, ha dichiarato il direttore esecutivo dell’Archivio di Stato britannico Oliver Morley. “Siamo entusiasti del fatto che per la prima volta – ha aggiunto – saremo in grado di mostrare una foto panoramica dettagliata relativa all’organizzazione dei Giochi che contemplerà sia le attività dei comitati promotori, sia quella del Governo inglese. Il risultato sarà un archivio digitale cui gli storici, i ricercatori e i cittadini potranno fare riferimento per conoscere la storia delle Olimpiadi e Paraolimpiadi del 2012”.

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/09/24 23:34:19 GMT+2 ultima modifica 2012-09-25T01:34:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina