Notizie

“Printed web”, agli antipodi del paperless “Printed web”, agli antipodi del paperless

Su Rivista Studio, Pietro Minto presenta alcuni progetti artistici che puntano a riprodurre su carta le qualità, le stranezze e le complessità di cui si alimentano i media digitali. Il risultato è una sorta di prospettiva rovesciata sulle peculiarità di un mondo in via di digitalizzazione

Finlandia: tre guerre in un unico archivio, adesso anche on line Finlandia: tre guerre in un unico archivio, adesso anche on line

L’esercito finlandese ha pubblicato in rete circa 160.000 foto relative al periodo 1939-1945, durante il quale il Paese combatté tre diverse guerre: contro l’Unione Sovietica, alleata della Germania nazista contro gli Alleati, e alleata dell’Unione Sovietica contro la Germania

Net Art, quando la conservazione diventa un dilemma Net Art, quando la conservazione diventa un dilemma

Cosa vuol dire restaurare un’opera nativa in digitale? Restituirle il look and feel originario, compromettendone la fruizione con i nuovi device, o aggiornarla al presente, sacrificandone l’aspetto? Alla domanda, sempre più attuale, il NY Times dedica una storia con doppio lieto fine

Addio declino, la carta stampata verso una nuova età dell’oro? Addio declino, la carta stampata verso una nuova età dell’oro?

È quanto si domanda il magazine statunitense Port, dedicando una cover story alla rinascita dei magazine e al modo in cui, anche e soprattutto grazie a Internet e al digitale, la carta stia vivendo una seconda giovinezza del tutto inaspettata fino a un paio di anni fa

Conservare l’hardware o emulare? In America se ne discute Conservare l’hardware o emulare? In America se ne discute

Le due scuole di pensiero sono state oggetto di recente attenzione sul blog The Signal della Library of Congress. Alle ragioni di chi evidenzia le difficoltà materiali di accumulare e tenere in vita vecchi device, si oppongono quelle di chi li ritiene indispensabili per ricostruire integralmente le esperienze d’uso del passato

I citizen archivist come paladini della conservazione digitale I citizen archivist come paladini della conservazione digitale

Porzioni significative della cultura undeground saranno preservate nel tempo solo se le istituzioni culturali si alleeranno con le persone già oggi in prima linea per la valorizzazione di queste “storie minori”. È quanto sostiene l’esperto della Library of Congress Butch Lazorchak, partendo dall’esperienza di una delle rock band statunitensi più influenti degli ultimi decenni

America, la Library of Congress chiama a raccolta per la digitalizzazione America, la Library of Congress chiama a raccolta per la digitalizzazione

Editori, archivi, biblioteche e imprese sono invitate a proporre collaborazioni per copiare in digitale a costo zero collezioni e materiali della biblioteca. Lo scopo è arricchire il suo patrimonio on line, contando sul supporto di terzi che potranno a loro volta sfruttare i nuovi contenuti elettronici

On line le opere del più antico museo della fotografia On line le opere del più antico museo della fotografia

Decine di scatti ed opere custoditi nella George Eastman House, istituita nel 1949 a Rochester, negli Stati Uniti, in memoria del fondatore della Kodak, sono visibili on line in alta risoluzione sul portale Google Art Project

Beyoncé and friends. Se la conservazione digitale diventa pop… Beyoncé and friends. Se la conservazione digitale diventa pop…

Perché per l’intera disciplina è un bene se una popstar dichiara di avere assunto un personal digital archivist? Alla domanda risponde Tess Webre, esperta del National Digital Information Infrastructure and Preservation Program della Library of Congress, sul blog The Signal

Memoria digitale, Europeana celebra i 100 anni dalla Grande Guerra Memoria digitale, Europeana celebra i 100 anni dalla Grande Guerra

La biblioteca digitale europea promuove un progetto per la conservazione e la pubblicazione on line di documenti e testimonianze risalenti alla Prima Guerra mondiale. Il 15 maggio, a Roma, in programma un evento per la raccolta di foto, lettere, cartoline, cimeli e testimonianze

Internet Archive, on line il museo del software Internet Archive, on line il museo del software

Grazie al contributo di attivisti digitali, programmatori e archivisti informatici, l’organizzazione americana ha pubblicato e reso disponibile un’ampia collezione di software difficilmente rintracciabili. Tra i contenuti liberamente scaricabili, anche migliaia di videogame

Collezionare e archiviare i tweet, un caso studio Collezionare e archiviare i tweet, un caso studio

Un gruppo di ricerca della University of Southampton, nel Regno Unito, ha realizzato un report per documentare i risultati di un progetto finalizzato alla selezione e all’archiviazione di alcuni messaggi pubblicati e condivisi su Twitter

Azioni sul documento

ultima modifica 2024-05-09T09:31:31+02:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina