Nasce il Centro di competenza europeo per la conservazione digitale del patrimonio culturale

La commissione Europea lancia il progetto "Centre for digital preservation of cultural heritage" per la creazione di un centro di competenza europeo per la conservazione digitale del patrimonio culturale d'Europa. Varato il 4 di gennaio, durerà 3 anni e sarà finanziato con 3 milioni di euro provenienti dal programma Horizon 2020.

Il 4 gennaio la Commissione Europea ha ufficialmente lanciato un progetto per la creazione di un centro di competenza europeo per la conservazione digitale del patrimonio culturale europeo.

Il progetto durerà 3 anni e sarà finanziato con 3 milioni di euro provenienti dal programma Horizon 2020.

Il coordinamento sarà affidato all’Istituto Nazionale Italiano di Fisica Nucleare e coinvolgerà altri 18 partner, in rappresentanza di 11 Stati membri e in aggiunta della Svizzera e della Moldavia.

L’obiettivo è creare uno spazio digitale collaborativo per la conservazione del patrimonio culturale che permetta di accedere ad archivi di dati, metadati, standard e linee guida. Nei prossimi tre anni si lavorerà alla preparazione dell’infrastruttura tecnologica e, in parallelo, a una mappatura della ricerca in materia di conservazione digitale già consolidata o in via di realizzazione, di modo da individuare e valorizzare le migliori best practice europee.

Leggi la notizia completa sul sito della Commissione Europea.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/01/13 14:30:00 GMT+2 ultima modifica 2021-01-18T10:49:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina