Rilasciata al pubblico la versione 0.2 di Records in Contexts Ontology (RIC-O)

L'ontologia fornisce un vocabolario generico e regole formali per creare set di dati RDF (o generarli da metadati di archivio esistenti) che descrivono in modo coerente qualsiasi tipo di risorsa di registrazione archivistica e le sue entità contestuali.

L'ICA Experts Group on Archival Description (EGAD) ha recentemente rilasciato la versione 0.2 della Records in Contexts Ontology (RIC-O), la seconda parte dello standard standard Records in Contexts.

ICA RiC-O è un'ontologia OWL per descrivere le risorse d'archivio e le loro entità contestuali ed è una rappresentazione formale di Records in Contexts Conceptual Model (RiC-CM).

L'ontologia fornisce un vocabolario generico e regole formali per creare set di dati RDF (o generarli da metadati di archivio esistenti) che descrivono in modo coerente qualsiasi tipo di risorsa di registrazione archivistica e le sue entità contestuali. Si tratta quindi di un modello di riferimento per pubblicare set di metadati d'archivio come dati collegati, interrogarli utilizzando SPARQL e fare inferenze utilizzando la logica dell'ontologia.

Leggi la notizia completa sul sito di ICA.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/03/01 18:30:00 GMT+2 ultima modifica 2021-03-01T16:02:10+02:00